Principi

I sette Principi Fondamentali del Movimento di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa vengono adottati alla XX Conferenza Internazionale della Croce Rossa tenutasi a Vienna nell'ottobre del 1965. I Principi Fondamentali sono la sintesi dei valori della nostra Associazione e il loro rispetto ci permette di fornire un'assistenza efficace e imparziale alle persone in difficoltà.

UMANITÁ

"Nato dall'intento di portare soccorso senza discriminazioni ai feriti sui campi di battaglia, il Movimento della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, in campo internazionale e nazionale, si adopera per prevenire e lenire in ogni circostanza le sofferenze degli uomini, per far rispettare la persona umana e proteggerne la vita e la salute; favorisce la comprensione reciproca, l'amicizia, la cooperazione e la pace duratura fra tutti i popoli."

IMPARZIALITÀ

"Il Movimento non fa alcuna distinzione di nazionalità, razza, religione, classe o opinioni politiche. Si sforza di alleviare le sofferenze delle persone unicamente in base ai loro bisogni, dando la priorità ai casi più urgenti."

NEUTRALITÀ

"Al fine di continuare a godere della fiducia di tutti, il Movimento si astiene dal partecipare alle ostilità di qualsiasi genere e alle controversie di ordine politico, razziale e religioso."

INDIPENDENZA

"Il Movimento è indipendente. Le Società Nazionali, quali ausiliari dei servizi umanitari dei loro governi e soggetti alle leggi dei rispettivi Paesi, devono sempre mantenere la loro autonomia in modo che possano essere in grado in ogni momento di agire in conformità con i principi del Movimento."

VOLONTARIETÀ

"Il Movimento è un'istituzione di soccorso volontario non guidato dal desiderio di guadagno."

UNITÀ

"Nel territorio nazionale ci può essere una sola associazione di Croce Rossa, aperta a tutti e con estensione della sua azione umanitaria all'intero territorio nazionale."

UNIVERSALITÀ

"Il Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, in seno al quale tutte le società nazionali hanno uguali diritti e il dovere di aiutarsi reciprocamente, è universale."